Scivolato in esecuzione e shin splints

Se sei un corridore e cominci a provare il dolore lungo la parte interna delle gambe inferiori, probabilmente hai delle stecche. Questo potrebbe portare ad infiammazione e gonfiore e mettere rapidamente fine alla sessione di jogging. Diversi studi hanno concluso che l’esecuzione a piedi nudi non solo migliora il tuo passo in marcia, ma può anche impedire le stecche shin.

Meccanica della corsa a piedi nudi

I piedi degli uomini sono destinati a correre. Più di 20 muscoli e tendini nel piede sono progettati per ammortizzare l’impatto e spingere il corpo in avanti. Quando si esegue a piedi nudi, si adatta il tuo passo in esecuzione a terra midfoot invece di sulle dita dei piedi o sul tallone. Inoltre, i tre principali gruppi muscolari del vostro vitello si allungano e assorbono l’impatto per darti un passo di corsa molto più lungo. BreakingMuscle.com ha riferito che uno studio ha scoperto che il running a piedi nudi riduce la quantità di tempo che il piede fa contatto con il suolo e porta ad un livello più elevato di attivazione dei muscoli del polpaccio.

Prevenire le Shin Splints

Una delle lesioni più frequenti che incontrano i corridori è le palpebre shin, che è un doloroso sforzo sulla tibia o le ossa di scintillio e le sue fibre muscolari circostanti. È l’impatto ripetuto di corsa, la costante arresto e l’inizio che contribuiscono ad un eccessivo fascio sulle gambe e sui piedi inferiori. Secondo SportsScience.com, il running a piedi nudi effettivamente riduce il rischio di shin splints in corridori competitivi e joggers casual allo stesso modo. Quando si esegue a piedi nudi, effettivamente aumentare la quantità di flessione nei muscoli del piede per compensare la mancanza di cuscino fornito da calzature atletiche. Questo cambiato passo prende lo stress lontano dalla tibia e aiuta a prevenire lesioni in esecuzione come shin stecche.

Pericoli di corsa scalza

Anche se gli esseri umani sono stati eseguiti a piedi nudi per migliaia di anni, i corridori di oggi devono combattere con vetro rotto e tappi di bottiglia su sentieri, strade e percorsi da jogging. E mentre il running a piedi nudi minimizza le stecche di shin, potrebbe sovraccaricare i muscoli nella gamba e nel piede inferiori, provocando così un ceppo di vitello, ad esempio, o tendinite di Achille. Poiché le persone sono abituate a indossare scarpe – soprattutto durante le attività atletiche – il running a piedi nudi richiede un periodo di adattamento. Inizia semplicemente camminando a piedi nudi e gradualmente lavorare fino a correre.

Indossare scarpe a punta

La corsa a piedi nudi potrebbe non essere sempre pratica, soprattutto se si è soggetti a lividi, hanno archi deboli o necessitano di un aumento della caviglia. Le scarpe delle dita sono diventate piuttosto popolari perché proteggono i fondi dei piedi, similmente simulando l’esperienza di scalzo. Queste scarpe forniscono un compromesso tra correre con le scarpe e andare a piedi nudi, ma ancora non ti permettono di aggravare la superficie inferiore del piede. Tuttavia, è possibile utilizzare le scarpe delle dita dei piedi per impedire scivolamenti shin e altre lesioni comuni agli atleti in esecuzione.