I muscoli mantengono l’acqua dopo un duro allenamento?

Gli allenamenti duri possono provocare muscoli che detengono acqua o muscoli che sono esauriti e disidratati. Questi eventi dipendono dall’idratazione pre-esercizio, dal tipo e dalla durata dei livelli di esercizio e di elettrolita. L’acqua è una componente necessaria per ricostruire i muscoli e stabilizzare il corpo dopo un allenamento. Il corpo contiene acqua nei muscoli e nelle cellule come parte del processo di recupero.

Le diete ad alto contenuto di carboidrati aumentano la quantità di acqua che i depositi del corpo. I carboidrati si abbattono al glucosio e vengono utilizzati per l’energia o immagazzinati per uso futuro come glicogeno. Una molecola di glicogeno è attaccata a 2,7 grammi d’acqua. Il deposito di queste molecole è necessario come i muscoli ricostruire e recuperare da un allenamento duro. Le bevande di carboidrati, come Gatorade consumate durante e dopo un allenamento, contribuiscono alla ritenzione idrica nei muscoli. L’aumento della quantità di carboidrati in una bevanda diminuisce il tasso di svuotamento gastrico e provoca un movimento più lento di fluidi in tutto il corpo. Gli individui con livelli più alti di glicogeno muscolare sperimenteranno un piccolo aumento dell’acqua corporea totale.

I muscoli addestrati hanno più acqua rispetto ai muscoli non addestrati al fine di migliorare le prestazioni. La ritenzione idrica nei muscoli mantiene idratazione adeguata e livelli di elettrolita in tutto il corpo. Con ogni allenamento duro, la capacità muscolare di memorizzare più acqua e glicogeno aumenta. I muscoli addestrati memorizzano fino a 135 mmol di glicogeno e acqua per chilogrammo di peso corporeo rispetto ai muscoli non addestrati che conservano solo circa 80 mmol di glicogeno e acqua per chilogrammo di peso corporeo.

Gli allenamenti duri spesso portano ad una perdita di elettroliti e acqua attraverso la sudore pesante, portando ad una diminuzione dell’acqua corporea totale. La quantità di acqua immagazzinata nei muscoli dipende dal tasso di sudorazione individuale, dal tipo di esercizio e dalla durata, dall’ammontare e dal tipo di liquido consumato durante l’esercizio fisico. La disponibilità di elettroliti influenza quanta quantità di acqua è immagazzinata nei muscoli, poiché i muscoli necessitano di sodio e di altri elettroliti per assorbire l’acqua.

La quantità di acqua immagazzinata nei muscoli dipende dalla differenza tra guadagno d’acqua e perdita d’acqua. Il guadagno dell’acqua avviene attraverso il consumo di alimenti e liquidi e processi metabolici. Le perdite d’acqua si verificano dalla respirazione, dalla sudorazione e dalle funzioni gastrointestinali e renali. L’acqua corporea totale ideale va dal 45 al 75 per cento del peso corporeo totale. La gamma è dovuta alla differenza di peso dell’acqua nella composizione del corpo. Il tessuto muscolare è circa 70-80% di acqua, mentre il tessuto grasso è di circa il 10% di acqua. Un allenamento duro aumenta il metabolismo, causando spesso un piccolo aumento dell’acqua corporea totale.

Carboidrati e ritenzione idrica

Muscoli addestrati contro muscoli non addestrati

Livelli di idratazione

Peso dell’acqua