Prima colazione cibi da mangiare con reflusso acido

Se soffri di reflusso acido frequente o frequente, noto anche come malattia da reflusso gastroesofageo (GERD), potresti essere ispirato a modificare la vostra dieta. La colazione tradizionale americana include diversi oggetti che potrebbero innescare sintomi. Tuttavia, la tolleranza di tutti per gli alimenti è diversa. Invece di escludere automaticamente qualsiasi elemento particolare, le linee guida della pratica clinica del 2013 dell’American College of Gastroenterology suggeriscono un approccio individuale – che determini da soli quali alimenti aggravano i sintomi. Alcune scelte, tuttavia, hanno maggiori probabilità di innescare il reflusso acido e se trovate che gli oggetti di colazione tradizionali stanno causando problemi, avete ancora molte alternative salutari.

Se ti piace il caffè o il tè al mattino, potresti essere abbastanza fortunato da tollerarli senza sintomi di reflusso acido. Tuttavia, queste bevande potenzialmente peggiorano i sintomi rilassando la fascia dei muscoli chiamata sfintere esofagei inferiori, o LES, che funge da valvola di barriera tra l’esofago e lo stomaco. Quando il LES si rilassa, i succhi digestivi acidi scivolano nell’esofago, causando infiammazione e irritazione. Altri trigger potenziali per i sintomi di reflusso acido includono tè alla menta, cioccolata calda, altre bevande caffeonate e bevande contenenti alcool. Tè a base di erbe può essere un’alternativa non irritante. Ad esempio, i benefici antinfiammatori della camomilla possono aiutare il dolore e l’irritazione da GERD. Il latte di solito è ben tollerato, anche se il latte a basso tenore di grassi o non grassa può essere opzioni migliori rispetto al latte intero. Alimenti alcalini, inclusi i latticini a base di piante come la mandorla e la soia, possono anche ridurre l’acidità dello stomaco, anche se è necessaria una ricerca per determinare l’efficacia di questo approccio.

Frutta e succhi sono scelte comuni per la colazione e, se tollerate, integrazioni sane al pasto del mattino. Tuttavia, alcuni frutti e succhi di frutta sono considerati acidi – come gli agrumi e il succo di pomodoro – e consumando questi possono innescare sintomi di reflusso acido irritando un esofago già infiammato. L’acido in questi alimenti può anche attivare pepsina, l’enzima presente nei liquidi gastrici, responsabile della rottura proteica. Qualsiasi pepsina attivata nell’esofago potrebbe danneggiare la sua fodera. Pertanto, è una buona idea evitare frutti o succhi che aggravano i sintomi. Mele, banane, avocado, anguria, cantalupo e pere sono esempi di frutti acidi inferiori che possono funzionare meglio.

Pasti e cereali sono punti principali nella maggior parte dei pasti della colazione. Di regola, questi alimenti sono ben tollerati e non aggravano i sintomi di reflusso acido. Tuttavia, scelte ad alto contenuto di grassi, quali croissant, ciambelle, panini dolci e muffin possono rallentare lo svuotamento dello stomaco e il contenuto di uno stomaco completo è più probabile che si rifluxa nell’esofago. Le scelte di prima colazione ad alto contenuto di fibre, come il pane integrale, i muffin inglesi, i cereali di grano o la farina d’avena sono opzioni migliori: sono naturalmente basse di grassi e la fibra aiuta a spostare più rapidamente il cibo anche se il sistema digestivo. Se aumentate velocemente l’assunzione di fibre, temporaneamente soffrirete di più di gas e di gonfiori, quindi è meglio integrare gradualmente più fibre nella vostra dieta.

Cibi proteici quali uova, ricotta, burro di arachidi e carni per la colazione sono le scelte di prima colazione. Prodotti di carne ad alto contenuto di grassi come pancetta o salsiccia possono rallentare lo svuotamento dello stomaco e questo può peggiorare il reflusso acido rilassando il LES e aumentando la produzione di acido nello stomaco. Le uova sono generalmente ben tollerate, ma sono meglio preparate bollite, in camicia o cotte in una pentola non stufata con poco o nessun olio. Le opzioni più deboli della carne includono pancetta canadese, prosciutto e tacchino o salsiccia di pollo. Si consideri anche le alternative vegetali come il burro di arachidi o mandorle, tofu morbido, pancetta di soia e legumi di salsiccia di soia.

Il reflusso acido e la GERD sono gestiti da una combinazione di terapia farmacologica e cambiamenti di vita. Mentre nessun alimento è universalmente limitato per chi soffre di reflusso acido, alcune strategie dietetiche possono facilitare i sintomi. Perdere peso in eccesso è un modo efficace per controllare e persino prevenire i sintomi di reflusso acido, per cui una colazione più sana e più sana è un buon punto di partenza. Se cibi o bevande rendono peggiorato il tuo reflusso acido, considerate la limitazione o l’evitamento. È anche possibile ridurre al minimo i sintomi, senza giacere due o tre ore dopo aver mangiato. Infine, assicuratevi di mangiare la prima colazione, perché saltando i pasti può indurlo a mangiare più tardi – e uno stomaco completo può aggravare i sintomi. Se non è gestito bene, il reflusso acido e il GERD possono portare a gravi complicazioni, incluso il rischio di cancro esofageo. Informi il medico se il reflusso acido influisce seriamente sulla qualità della vita, soprattutto se si verificano dolori al torace, tosse cronica o respiro affannoso.

Caffè, tè e latte

Frutta e succhi

Pane e cereali

Proteine ​​per la colazione

Considerazioni e precauzioni