Si può cuocere yogurt greco?

Lo yogurt greco o balcanico è notevolmente più spesso delle varietà vendute in America, con meno siero di latte e una texture generalmente più rigida. Come altre forme di yogurt tende a cramare o “rompere” quando è cotto, separandosi in latte di latte e piccole e rigide proteine ​​di proteine. Tuttavia, i piatti greci e mediorientali caratterizzano generalmente le salse cotte contenenti yogurt. La chiave di questo apparente paradosso sta nella preparazione attenta.

A proposito di Yogurt

Lo yogurt è causato dall’attività di numerose famiglie di batteri correlati, soprattutto una varietà di lattobacilli chiamati L. bulgaricus e un batterio streptococco chiamato S. thermophilus. Quando il latte viene mantenuto a una temperatura calda di 104 F a 113 F, questi batteri si riproducono rapidamente e rendono acido. L’acidità a sua volta agisce per coagulare le proteine ​​nel latte, mettendole in un gel morbido. Tradizionalmente il latte è stato bollito in primo luogo, sia per uccidere i batteri indesiderati e per concentrare le sue proteine, facendo un yogurt più spesso. Oggi, lo yogurt spesso in stile greco ha solitamente la polvere di latte aggiunta, per ottenere lo stesso effetto.

L’effetto del calore

Quando lo yogurt viene riscaldato delicatamente, in primo luogo avviene poco. Tuttavia, come la sua temperatura aumenta, i suoi fili di proteine ​​cominciano a ridursi e si stringono su se stessi. La texture del tuo yogurt è stata causata da quei fili proteici che immobilizzano le molecole d’acqua del latte, mentre si contraggono nel caldo il siero inizia a strizzare. Mentre il siero si separa, le proteine ​​si aggregano e formano piccole e rigide cagliate. Lo yogurt in stile greco è particolarmente adatto a questo, a causa delle proteine ​​del latte concentrato che lo danno la sua fermezza.

Cottura con yogurt

La produzione di yogurt fornisce un prezioso metodo per preservare il latte deperibile in climi caldi, ma la sua versatilità è fortemente limitata se non può essere utilizzata in piatti cotti. Non sorprende che i cuochi in Grecia e in altri paesi abbiano trovato modo di usare yogurt in piatti caldi, senza dover rompere e separarsi. Il trucco è quello di stabilizzare lo yogurt aggiungendo un addensante, che detiene il siero in sospensione. Le due alternative più utilizzate sono amido di mais e tuorli d’uovo.

Stabilizzare lo yogurt

Per ogni litro di yogurt in stile greco avrete bisogno di uno di un albume o di un cucchiaio di mais. Se stai utilizzando amido di mais, mescolare prima con 3 cucchiai d’acqua per fare una pasta. Battere lo yogurt accuratamente finché non si è ammorbidito a una consistenza liscia e liquida. Frusta nel pesto d’uovo battuto o in pasta di amido di mais, quindi scaldare lo yogurt dolcemente finché non appena bolle. Girare il fuoco al minimo e lasciarlo appena soffriggere per 10 minuti mescolando di tanto in tanto. A quel punto, lo yogurt sarà stabilizzato e pronto per essere utilizzato nelle vostre ricette preferite.